RSS

I complimenti nuocciono alla salute.

04 Set
I complimenti possono nuocere alla salute.

I complimenti possono nuocere alla salute.

 

Con gli anni ho acquisito una serie di curiosità morbose verso alcuni particolari atteggiamenti dell’essere umanoide. Tra questi c’è il modo di fare un complimento, e le varie risposte da dare.
Quando c’è da fare un complimento si può creare anche un momento di imbarazzo, pur se è sincero, e non solo se si tratta di esprimere in modo civile “ammazza se sei figa\o”, ma anche per cose più quotidiane.

Quando ci sono complimenti in ballo, i Bei Momenti si sprecano. 

I creativi:
Dire semplicemente “oh sei cresciuta un sacco!” oppure “figo, hai un sacco di interessi” ? Nah, troppo semplice. Queste persone ogni volta che devono fare un complimento lo pensano come valesse la candidatura al Pulitzer o al Nobel per la Letteratura.
Ricordo eoni fa un amico di mia sorella che, per complimentarsi con me di come fossi “cresciuta bene” (erano anni che non ci vedevamo) e al contempo voler rimarcare la mia fisicità (non sono esattamente un nano da giardino, ed all’epoca ero in piena attività sportiva agonistica) ed i miei mille interessi, se ne uscì con un:

A: Sei diventata come un armadio con tanti cassetti pieni di roba!
Sh: Dopotutto son figlia di un falegname.

I pragmatici:
Gente che non ha tempo da perdere. Fatti non parole. Risultati, produttività. Un complimento da loro è quasi sempre incentrato su “cosa sai fare” o “potresti fare”. Stakanovisti.
Come mio padre, uomo che vive per lavorare, che quando vuole esprimere la sua approvazione per qualcuno si limita a dire:

P: Con te ci lavorerei.
Sh: Tu lavoreresti comunque.

I sarcastici:

C’è chi, come mia madre, non sa fare un complimento e basta, ci deve mettere una frecciatina, vuoi per il dna ligure nel caso specifico, vuoi per mascherare un’innata timidezza, vuoi per una sana dose di stronzaggine. Gente che puoi trovartela davanti che ti sorride e dice:

M: Brava, vedi che se vuoi non sei proprio stronza?
Sh: Me lo dicono spesso, che son tutta mia mamma.

I tecnici:
Quelli che, quando vogliono apprezzare un tuo lavoro o una tua qualità, non essendo dotati di empatia, usano parole che pare di assistere alla stesura di un manuale di psicologia misto (inserire qui l’oggetto \ settore lavorativo in questione).

L: Trovo che il tuo lavoro esprima appieno la tua personalità, il tuo modo di essere, e metta un accento sulla tua personale visione del mondo, specie tramite l’utilizzo dei colori
Sh: Minchia, ti ho solo chiesto se ti piace il mio quadro. Bastava un sì o un no.

I turbolenti:
Quelli che, per farti un complimento, assumono un atteggiamento aggressivo, un tono di voce che pare stiano per spaccarti le ossa, piuttosto che farti un complimento.

C: Idiota! Lo sai che te il tuo cazzo di mestiere lo sai fare! Quindi non rompere i cog***ni e continua! (*)
Sh:Teneri orsetti e candidi pulcini eh?

I viscidi:
Miele a quintali. Melassa. “Lepeghi” si dice dalle mie parti. Gente che ti fa desiderare fortemente di venir colpito da un asteroide di sale per riequilibrare il ph naturale per la sopravvivenza. Di solito è gente che invidia esattamente la tua qualità che sta decantando. O peggio, è proprio la cosa che più disprezza. Che gente di m… (*) Tratto tipico è l’usanza del superlativo in ogni, ogni, frase.

S: Sei simpaticissima \ bellissima \ fortissima, vorrei essere come te \ dimmi come fai
Sh: Il mondo non è pronto per un’altra come me. Scegli un altro modello.

Gli LSD:
Somigliano ai viscidi, perché usano i superlativi con una frequenza che meriterebbe una legge per regolamentarne l’uso, ma a differenza dei primi sono caratterizzati da uno stupore quasi fanciullesco, un misto fra tenero e deficiente. E di solito sfondano le barrire del suono con i decibel della loro voce mentre cercano di abbracciarti. Tipo Orsetti del Cuore accelerati, ecco.
Un po’ li amo, un po’ (tanto) mi innervosiscono.

Cl: ODDIOOOOOOOOOOO CHE BELLO VEDERTI MA SEI IN FORMISSIMAAAAAAAAA! STAI BENISSIMOOOOOO! DAMMI UN ABBRACCIO TI VOGLIO BENE STUPENDISSIMAAAAA!
Sh: Che mal di testa.

I boomerang:
Quelli che ti fanno un complimento denigrando loro stessi, sperando che te li contraddica:

I: “A te quel cappotto sta divinamente, sei alta, mica come me che sono una nana di merda!”
Sh: D’altra parte è così.

E ce ne saranno altri mille da dire, ma me li tengo per un’altra volta. Tutti sti complimenti, a rileggerli, m’hanno ingigantito l’ego ed il mal di testa.

*ci tengo a specificare che le censure son dovute al voler meno noie possibili. Ma chi mi conosce già sa che io ho un vocabolario che ucciderebbe le principesse Disney in tre frasi.

 
4 commenti

Pubblicato da su settembre 4, 2012 in Ei fu un Bel Momento, umanoidi vari

 

Tag: , , , , , , , , , ,

4 risposte a “I complimenti nuocciono alla salute.

  1. MrChreddy

    settembre 4, 2012 at 3:01 pm

    OH, DAVVERO BELLISSIMO QUESTO POST!!! Non sei così scema come sembri, mi hai fatto ridere, non me lo aspettavo. Scrivi da Dio, vorrei proprio saper scrivere come te e invece…

    Non so esattamente che tipo di “complimentatore” sono, però i complimenti mi imbarazzano quando me li fanno… anche se capita così di frequente che dovrei ormai esserci abituato, ma sono troppo timido e modesto…

    Cmq hai saltato un “NON” nell’ultima frase del complimento dei turbolenti…😀

     
    • danilashinja

      settembre 5, 2012 at 7:46 am

      Dov’è il mio asteroide di sale!?

      Oh cacchio NON avevo fatto caso al NON! Ora correggo, grazie, fantasmagorico eT modestissimo revisore di testi, te sì che sai come si scrive davvero, ed hai pure occhio per gli errori, e sei talmente sensibile che me li sputtani in commento pubblico!
      Rido da sola per la mia idiozia.
      Questo è un bel momento.

      Di solito quando ricevo un complimento io la butto sul ridere, se non c’è un tombino nel quale catapultarmi e sparire tipo ninja. Per quanto riguarda il farli io posso essere “turbolenta” qualche volta, specie se la persona in questione mi ha stracciato l’anima, magari è uno della categoria boomerang. Allora per levarmela dal groppone dico la mia. Tendenzialmente però sono una che prende e te li spara lì, in tranquillità, i complimenti.
      Magari sempre con un tocco di classe finale tipo “Sei una delle persone più intelligenti che io conosco, amabile testa di cazzo.” detta pochi giorni fa al mio storico amico.

      Ah, sono un bon bon di tenerezza.

       
      • MrChreddy

        settembre 5, 2012 at 8:19 am

        I miei complimenti racchiudevano 3 dei fenomeni che hai elencato… ma vedo che è caduto nel vuoto😀

        Io il complimenti che faccio più sono: “Ti mancava tanto così per essere umano anche tu”, “Ti voglio bene come se fossi vero”… però non sono uno che li fa in genere a meno che non siano davvero meritati😀

        Puoi anche modificare il mio primo commento cancellando la correzione, cara.😀

         
      • danilashinja

        settembre 5, 2012 at 8:22 am

        Il mi commento sul NON integrava il mio modo di fare i complimenti, ma vedo che è caduto nel vuoto *ride*
        Perché cancellarlo, è il bello della diretta😄

         

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: